La casa

Lasciatevi incantare dall’atmosfera accogliente del nostro hotel familiare che conduciamo molto affettuosamente. Vogliamo offrire a ciascun ospite un bel soggiorno – fra le nostre 35 camere, tutte modellate individualmente, si troverà certamente una adatta al vostro gusto. All’hotel Edelweiss, l’ospitalità è un affare di cuore.

Non importa se estate o inverno – l’hotel Edelweiss offre con il suo sito centrale ma anche bel tranquillo un ideale punto di partenza per qualunque attività che Davos appresta.

Per raggiungere il congresso o la famosa passeggiata alta ci vogliono soltanto alcuni minuti a piedi. Anche la pista per sci di fondo e le fermate dell’autobus sono accessibili in poco tempo.

La vostra macchina la potete lasciare gratuitamente sul nostro parcheggio.

Se non avete voglia di uscire avete la possibilità di godervi il sole sulla brandina sul balcone tradizionale. Da lì, avrete uno sguardo mozzafiato sul paesaggio alpino.

Oppure, nelle giornate invernali, potete rilassarvi nella sauna – sempre con una vista incredibile sulle montagne dei Grigioni.

In quanto alla cucina, assecondiamo i vostri desideri: Nel refettorio comodo in stile grigionese vi apparecchiamo la tavola per una ricca colazione con prodotti della regione. Inoltre, vi serviamo una cena variata.

Ci farebbe molto piacere potervi dar presto il benvenuto in casa nostra!

 

La stroia

Il momento iniziale dell’hotel Edelweiss risale ai primi anni del secolo venti. Nel 1912 è costruito il basamento con l’edificio dell’hotel Conrady. Il metodo di costruzione mostra elementi dello jugendstil, come sono anche conosciuti per esempio dell’hotel Schatzalp a Davos.

Fino al 1924 è condotto come albergo e, in seguito, trasformato in un sanatorio privato, giacché la secca aria di montagna di Davos fa fede di essere un clima ideale per la convalescenza a tutt’oggi.

La direzione del sanatorio ha cambiato spesso fino agli anni 1950, e con questo anche il nome dell’edificio. Dal 1938 al 1953, l’hotel Edelweiss d’oggi era conosciuto come “Sanatorio Sursum”. In seguito, la casa è cambiata nella sua struttura base: Frattanto condotto di nurse benedettine, l’edificio si era allargato con un’aggiunta in forma di una cappella integrata al lato destro dell’edificio. Era seguito a nome die “Santo Vincenzo” come località di risanamento e pensione. All’interno, gli ornamenti “giocherelloni” dello jugendstil facevano posto alle forme ridotte dell’architettura degli anni cinquanta.

La forma esteriore della casa si è conservata a tutt’oggi, l’allestimento interiore invece è stato adatto col tempo.

Con il cambio di proprietario tramite la famiglia Sutter-Umiker, la casa ha ripreso la sua funzione di una volta: cioè di essere un hotel.

Dall’acquisto nel 1996, sono effettuati continuamente alcuni cambiamenti alla casa, accentuando gli elementi antichi e combinandoli con quelli moderni.

 

Infrastruttura

  • hotel di famiglia con 35 camere
  • refettorio moderno e comodo in stile grigionese
  • sala di ritrovo con camino
  • sauna
  • camera con colazione (dal buffet) o mezza pensione
  • posizione centrale, tranquilla e molto esposta al sole
  • tutte le camere sono arredate individualmente
  • grandi terrazze al lato sud
  • panorama meraviglioso sulle montagne
  • giardino fiorito, ideale per rilassarsi
  • spazio per biciclette e ski
  • parcheggio proprio della casa
  • internet (wireless) gratuito
  • immediata vicinanza di: centro congressi, piscina coperta, centro sportivo, ferrovie di montagna e stazione bus

 

tripadvisor
facebook instagram google mail